Meteo Toscana
METEO TOSCANA
Guarda le previsioni meteo per la tua provincia:

Press area e News

condividi su :



NEWS
05/01/2015 - 05/01/2015
Le Forze dell'Ordine di nuovo negli stadi per garantire maggiore Sicurezza durante eventi sportivi
Contrordine: la polizia torna negli stadi.
Dopo alcuni anni in cui la strategia del Viminale aveva lasciato gradualmente agli steward la gestione della sicurezza all'interno degli impianti sportivi, si cambia.
Gli agenti potranno vigilare ai tornelli d'ingresso per evitare che negli stadi entrino petardi ed altre armi, interverranno nelle gradinate per ripristinare l'ordine e, infine, vigileranno con dei camper nelle vicinanze dove potranno anche perquisire i tifosi.

Le novità sono contenute in una nuova direttiva firmata dal capo della polizia, Alessandro Pansa. "Ci sarà - ha annunciato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano - quando è necessario, più polizia negli stadi, anche reparti specializzati. E' una cosa - ha aggiunto - della quale avremmo fatto volentieri a meno, ma che si rende necessaria per rendere gli stadi ancora più sicuri".
La direttiva evidenzia nella stagione in corso una flessione degli incidenti rispetto al campionato precedente ma, nel contempo, registra "un vero e proprio salto di qualità nella premeditazione e nel livello di pericolosità di alcuni episodi di violenza, al punto da rendere necessario un ulteriore aggiornamento della strategia di pianificazione e gestione della sicurezza negli stadi".
Nelle attività di prefiltraggio e filtraggio saranno sempre protagonisti gli steward, ma è previsto anche un impiego, "sia pure in casi eccezionali" delle forze di polizia.

Attenzione specifica dovrà esser posta ai varchi davanti ai quali far installare preselettori di incanalamento.
Analogamente, ai tornelli di accesso nell'area di massima sicurezza potranno essere impiegati camper delle forze di polizia "all'interno dei quali, ove necessario, poter compiere vere e proprie perquisizioni, anche ai fini di deterrenza per eventuali malintenzionati in possesso di materiale proibito".
La direttiva invita inoltre ad "evitare consistenti raggruppamenti di persone a bordo di pullman la cui scorta verso lo stadio presenta insostenibili criticità sia di gestione che di tutela da eventuali attacchi".
In casi eccezionali di partite ad alto rischio bisognerà poi prevedere la presenza di reparti inquadrati in aree non visibili, ma collocate nelle immediate vicinanze degli impianti, che consentano un tempestivo intervento in caso di illegalità.
Se vi sono illegalità di particolare rilievo, dovrà essere "sempre valutato un intervento all'interno dei settori interessati per l'immediata interruzione dei fatti criminosi".
Infine, la circolare di Pansa si sofferma sull'inadeguatezza degli stadi italiani. Strutture deteriorate, rileva, "costituiscono una criticità. Per sensibilizzare gli enti proprietari agli adeguamenti necessari, i prefetti sono pregati di segnalare eventuali criticità strutturali che saranno oggetto di verifica nel corso di appositi sopralluoghi da parte della commissione di esperti dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive".

Link correlati
stampa